New! Srl
Piazzale Maciachini 11,
20159 Milano
mail@newadv.com

New! srl

Fun & Trivia

Scopriamo gli episodi, gli aneddoti e le storie più curiose legate al mondo della grafica e non solo! 🙂

Ikea

C’è stata una piccola sommossa quando nel 2009 Ikea ha cambiato i font dei cataloghi. Quando hanno deciso di abbandonare i due font ‘Ikea sans’ e ‘Ikea serif’ (basate rispettivamente su Futura e Century Schoolbook), per passare al Verdana, in giro per il mondo sono state fatte delle petizioni per tornare indietro. Piccola nota: il catalogo Ikea è il terzo libro al mondo per diffusione, preceduto dalla Bibbia e da Harry Potter.

Woody Allen

Woody Allen usa da sempre lo stesso font per i titoli di entrata dei suoi film: EF Windsor Elongated.

woody_allen_02

Ambigrammi

L’ambigramma è una forma grafica che può essere letta in più direzioni, assumendo talvolta significati differenti. La tecnica è stata resa popolare dal libro (e dal successivo film) “Angeli e Demoni” di Dan Brown, in cui l’artista John Langdon (non è un caso che il protagonista Robert ne porti il cognome) ha raffigurato gli ambigrammi degli Illuminati.

Grafica pericolosa

È stato ritirato il video promozionale delle olimpiadi di Londra del 2012: a causa dei continui flash di colore e della grafica troppo aggressiva, il video scatenava episodi di epilessia in soggetti predisposti.

Arancio Veuve Clicquot

Tiffany è stata una delle prime aziende ad appropriarsi di un colore, un gradevole blu-verde acqua, che nel tempo è stato denominato ufficialmente Tiffany Blue (Pantone 1837). Mentre la famosa marca di champagne Veuve Clicquot si è appropriata del Pantone 137.

Francobolli personali

Ormai puoi personalizzare di tutto, negli Stati Uniti ad esempio gli assegni possono avere la tua grafica personale. Sul sito svizzero www.poste.ch puoi creare, con immagini tue, un francobollo personalizzato e utilizzarlo per inviare la posta in giro per il mondo.

Verde inglese

Esiste una codifica cromatica creata dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) secondo cui la livrea delle scuderie nazionali varia in funzione della nazione: rosso-corsa per l’Italia, verde-inglese per l’Inghilterra, bianco per la Germania, blu-ciano per la Francia. Esistono colori anche per Cuba, Brasile, Lussemburgo…

Rosso Ferrari

Il rosso delle Ferrari in realtà è il colore della squadra corse, le vetture stradali dovrebbero essere nel tradizionale ‘giallo Modena’. Inoltre, il rosso delle vetture da corsa non è stato sempre uguale. Dopo aver utilizzato per anni il ‘rosso-corsa’ caratteristico delle scuderie italiane (vedi sopra), nel 1996 cambiò tonalità in favore del rosso Marlboro, più brillante e simile all’arancione. Successivamente Ferrari ha nuovamente alterato il proprio rosso per motivi di sponsoring.